Con un Sindaco 5 Stelle il primo cittadino sei tu!

Mario Puddu

Presso la sede del Gruppo Cinquestelle Assemini, domenica 7 aprile si è svolta l’assemblea cittadina che ha individuato in Mario Puddu, 40 anni, ingegnere, di Assemini, il proprio candidato alla carica di Sindaco e Portavoce del Movimento 5 Stelle per le elezioni amministrative del 26/27 maggio.
Nel corso della stessa seduta, l’assemblea aveva già provveduto ad approvare una lista di 24 candidati alla carica di consigliere comunale, formata da donne ed uomini rappresentati in quote tali che assicurassero la massima parità di genere; i partecipanti, e fra questi soprattutto i candidati, hanno provveduto poi ad esprimere il proprio voto per scegliere il primo candidato Sindaco-Portavoce proposto dal Movimento 5 Stelle ad Assemini.
E’ stato già elaborato il relativo programma contenente la proposta di governo per la città che s’intende sottoporre alla comunità, un programma che introduce elementi capaci di rappresentare anche una sfida alle altre forze partitiche che non intendano, invece, seguirne l’esempio sul piano della riduzione delle spese inutili, sulla trasparenza ed efficienza dell’azione amministrativa, e sulla modernizzazione della città.

Il Movimento sceglie quindi di partecipare, con questi 25 nomi, in larga misura giovani e del tutto nuovi alla politica locale, alla prossima competizione elettorale con una proposta forte di cambiamento che si pone, così, in radicale contrapposizione ai soliti scenari che si stanno attualmente riproponendo nel panorama politico comunale.
Si tratta di una prima risposta concreta a quel desiderio di cambiamento che Assemini ha espresso, in modo tanto netto, in occasione delle ultime elezioni politiche, e che vuol recepire quindi anche lo sconforto e l’amarezza di quanti vorrebbero una città diversa, molto più vivibile, in cui il bene comune rappresenti la priorità assoluta, ed in cui la cosa pubblica non sia più (mal)gestita dai pochi e dai soliti attraverso miseri giochi di potere, e dove i personalismi, una volta per tutte, vengano finalmente spazzati via!
Il Movimento 5 stelle vuol davvero provare a cambiare le cose, ed uscire così dalla palude dove tutti gli asseminesi si sentono ancora intrappolati.